Sbarchi anche a Natale, Meloni: “il governo non vuole fermarli o non è in grado”

Neanche a Natale si sono fermate le invasioni clandestine. Continuano i movimenti migratori nelle acque del Mediterraneo di fronte alla Sicilia e alla Puglia, con le traversate garantite dalle Ong. Siamo quasi arrivati ai 70mila sbarchi clandestini, gli ultimi 120 sono arrivati su un veliero a Santa Maria di Leuca. “Io con i velieri ci giocavo da bambino con la Playmobil. Che in periodo di Covid, di super green Pass ci siano 70mila sbarchi clandestini senza regole e controlli non è rispettoso nei confronti degli italiani che stanno facendo dei sacrifici”, ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, chiudendo il suo discorso all’inaugurazione della nuova sede del partito.

E non è tutto. Nel Mediterraneo la Sea Watch3 ha salvato anche 93 persone da una barca a rischio di affondamento, per poi sbarcare sulle coste di Lampedusa. Un’isola ormai al collasso, tanto che il sindaco ha chiesto disperatamente aiuto al Governo e alle istituzioni per fronteggiare la situazione ormai irrecuperabile. Una piccola barca proveniente dalla Tunisia con 30 migranti, tra cui una donna e due minori accompagnati, è stata intercettata dagli uomini della Guardia di finanza a 7 miglia dall’isolotto di Lampione. Poi lo sbarco al molo Favaloro ed il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola: 433 persone per una capienza di 250 posti. Dopo, a Lampedusa, sono sopraggiunte altre 15 persone, tra cui 3 donne e un minore. Non dimentichiamo che in questi giorni si sono concluse le operazioni di sbarco al porto di Pozzallo (Ragusa) dei 214 migranti della nave Sea Eye 4. A Trapani sono sbarcati 458 migranti in tutto, di cui 145 sono minori, l’80 per cento dei quali non accompagnati. Tra loro anche la presenza di due bambini sotto gli otto anni e due neonati.

E’ il caso di dirlo: la storia dell’accoglienza sta sfuggendo di mano alla sinistra immigrazionista. Sta diventando una follia a cui va posto immediatamente un freno. Gli hotspot sono stracolmi e gli italiani non sono più in grado di sostenere i costi degli arrivi con in barconi. «Ormai è una straziante rubrica quotidiana. Il governo non è in grado, o forse non ha intenzione, di fermare gli sbarchi. Gli scafisti ringraziano e festeggiano», ha detto la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sui social, stanca di vedere il Governo e la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese inermi.

CC

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print