6000 contratti Ata rinnovati: governo mantiene la promessa

“Ancora un altro impegno del governo Meloni e del ministro Valditara mantenuto sulla scuola. I 6000 contratti Ata legati al Pnrr e all’Agenda Sud sono stati rinnovati con una spesa suppletiva di 14 milioni di euro. L’ennesima buona notizia per il comparto scuola e istruzione che dà sicurezza e tranquillità a 6000 famiglie e che permette di dare continuità affinché anche i ruoli amministrativi di ogni scuola possano funzionare al meglio. Ogni promessa è debito. In politica non è sempre tutto così scontato ma con il governo di centrodestra le promesse sono impegni che devono essere rispettati, anche grazie alle sollecitazioni e agli emendamenti di Fratelli d’Italia. Questo provvedimento ne è un’ulteriore prova”. Lo dichiara Alessandro Amorese, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Cultura e Istruzione alla Camera.

“Un impegno a salvaguardare le famiglie e un impegno per arrivare, con i finanziamenti del Pnrr e Agenda Sud a stabilizzate nei prossimi anni circa 50 Mila unità. A breve infatti, sarà disposto con un intervento legislativo nel primo provvedimento utile del Governo. Manteniamo gli impegni e continuiamo a lavorare per sostenere le famiglie e dare un futuro a tutto il comparto scolastico”, aggiunge in una nota la Senatrice di Fratelli d’Italia, Carmela Bucalo, vice responsabile del Dipartimento scuola FdI.

“Fratelli d’Italia e la coalizione di centrodestra sono vicini ai bisogni delle persone e ai bisogni delle scuole. Anche per loro poter continuare con lavoratori già formati è sicuramente un vantaggio”, conclude Grazia Di Maggio, esponente di Fratelli d’Italia in commissione Cultura e Istruzione alla Camera.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print