Meloni in prima pagina sull’Economist: “tra le leader più forti”

In occasione delle imminenti elezioni europee, The Economist, la famosissima testata britannica, dedica la prima pagina alle tre donne che probabilmente daranno una nuova forma all’Europa per la loro forte leadership. Si tratta di Giorgia Meloni, Ursula von der Leyen e Marine Le Pen, ma è al nostro premier che viene dato risalto centrale, mentre le altre due, lateralmente, la guardano. La copertina richiama un editoriale e un articolo. “Il bisogno di una leadership forte e unitaria in Europa non è mai stato più grande. Ursula von der Leyen, Giorgia Meloni e Marine Le Pen sintetizzano il dilemma su come trattare il populismo”. La von der Leyen viene descritta come “una conservatrice tedesca razionale, merita un secondo mandato”. Giorgia Meloni ha pian piano accresciuto la propria sintonia con la presidente della Commissione, senza perdere di vista i suoi obiettivi e sottolineando le proprie perplessità. Meloni viene indicata come alleata potenzialmente decisiva per puntellare e tenere in sella Ursula in veste di partner chiave della prossima coalizione che sosterrà l’esecutivo post-elettorale dell’Ue. Il settimanale elogia Meloni per aver “fatto causa comune con von der Leyen” sul dossier dell’immigrazione illegale e per essere stata “una ferma sostenitrice dell’Ucraina a differenza di altri colleghi della destra populista”. Meno incisiva Marine Le Pen, accusata di aver a lungo cavalcato “la xenofobia” e i legami come Mosca, e la cui eventuale ascesa alla presidenza francese potrebbe rappresentare una minaccia.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print