Multa a ristoratore: copriva con la tenda i clienti dalla pioggia. Meloni: “follia!”

È indignato Romualdo Rizzuti, titolare di una pizzeria a Firenze. Il ristoratore dovrà pagare 400 euro di multa e sarà costretto a chiudere il suo locale per un giorno. La sua colpa? Aver protetto dalla pioggia con una tenda i clienti seduti nella corte interna del suo ristorante, nel primo weekend di riaperture dopo il decreto anti covid del governo Draghi. Questi i fatti: sabato scorso nella piccola pedana esterna del locale di Firenze si erano appena seduti sei ragazzi arrivati da Pontassieve per mangiare una pizza a cena. Lo spazio, 85 posti standard, ora può ospitare circa trenta persone nel rispetto delle misure sul distanziamento. Quando il gruppetto di giovani ha cominciato a mangiare un antipasto è arrivata la pioggia. A quel punto, per trovare una soluzione, il ristoratore ha offerto loro un tavolo davanti alla porta finestra spalancata della sua veranda-giardino.

“Follia! Non è più possibile che le attività debbano subire queste assurde norme restrittive pagando, di continuo, con multe e giorni di chiusura. Non vi sembra che abbiano già subito abbastanza tenendo le serrande abbassate per più di un anno? Lasciamoli lavorare in condizioni di normalità”. Così ha commentato sui social la leader FDI, Giorgia Meloni.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print