Foto di donne contrarie ai principi dell’Islam: cancellati a Kabul i volti femminili pubblicitari

Il portavoce dei talebani, Nematullah Barakzai, rende nota la nuova ordinanza nel comune di Kabul. L’ordinanza prevede la  rimozione di foto e cartelli rappresentanti donne “contrarie ai principi dell’Islam” dalle aree commerciali della città.

La municipalità della capitale afghana Kabul effettua un nuovo tentativo per rimuovere le foto di donne da negozi, insegne e cartelli della città. A renderlo noto Nematullah Barakzai, portavoce dei talebani in controllo del comune di Kabul, che ha confermato l’emissione di un’ordinanza per la rimozione di foto e cartelli rappresentanti donne “contrarie ai principi dell’Islam” dalle aree commerciali della città.

“Queste sono restrizioni al diritto al lavoro delle donne, ora abbiamo paura che ci chiudano il centro nei prossimi giorni, ma davvero non si capisce che vantaggio tragga il governo dal vietare foto di donne”, ha dichiarato ai media afghani Shayesta Safi, una truccatrice che con la propria attività provvede a una famiglia di 10 persone.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print