Inps. Ancora buone notizie su occupazione in Italia: 269 mila posti in più

“Ancora buone notizie dall’Inps sull’occupazione in Italia. I dati incoraggianti, diffusi dall’osservatorio sul precariato, nei primi due mesi dell’anno sono positivi e certificano la bontà delle politiche messe in campo dal governo Meloni per il rilancio del lavoro. Oltre 139 mila sono infatti i contratti stabili e, più in generale, si attesta l’attivazione di 1.243.368 contratti di lavoro con quasi 269 mila posti in più. L’abolizione del reddito di cittadinanza non è stata una catastrofe, come gli urlatori di sinistra si erano affrettati a sentenziare, ma, al contrario, ha permesso di trovare lavoro a chi era nelle condizioni di farlo, anche grazie agli strumenti messi in campo: meno tasse per chi assume, incentivi per le mamme lavoratrici, più soldi in busta paga. Fratelli d’Italia è da sempre in prima linea per il rilancio economico della Nazione e sostegno ai lavoratori. Infatti, tra le altre misure, convintamente sosteniamo la proposta di legge di iniziativa popolare presentata dalla Cisl sulla partecipazione agli utili delle imprese da parte dei lavoratori. Non abbiamo fatto promesse irrealizzabili: puntiamo solo alla formazione, all’occupazione e a garantire migliori condizioni per i lavoratori e crescita economica per l’intera Nazione”.

Lo dichiara Tommaso Foti, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera.

“E’ una strada lunga, lo sappiamo bene, ma è quella giusta. Sono dati che ci confortano sul volano positivo creato dall’eliminazione del reddito di cittadinanza, ma positivo è anche quanto riguarda gli aiuti alle imprese e l’operazione del taglio del cuneo fiscale che ha fornito tutti gli esiti previsti: quelli dell’aumento dell’occupazione”, aggiunge il senatore di Fratelli d’Italia Paolo Marcheschi.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print