Otto denunciati dalla Finanza per frode da 2 milioni. Percepivano anche Reddito di Cittadinanza

La Guardia di Finanza di Ancona con un’operazione coordinata dalla Procura, denominata “Metal Castle”, condotta dalla Compagnia di Falconara Marittima, ha scoperto un enorme quantitativo di rifiuti ferrosi trasportati in modo illecito e lavorati con la movimentazione di oltre 7mila tonnellate di rottami in cui figuravano più di 70 imprese, con sedi prevalentemente nella Provincia di Ancona e Macerata; si tratta di una frode fiscale del valore di ben due milioni di euro.
Otto le persone che sono state denunciate per utilizzo ed emissione di fatture per operazioni che non sono mai esistite, omessa dichiarazione, occultamento di documenti contabili, traffico illecito di rifiuti e gestione rifiuti non autorizzata; tra l’altro, vi è l’ipotesi della indebita percezione del Reddito di Cittadinanza: le persone in questione avrebbero falsamente dichiarato di non aver conseguito redditi negli anni oggetto di indagine per accaparrarsi il sussidio di matrice M5S, intascandosi complessivamente più di 50mila euro.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print