“Sono due presuntuosi”: Gasparri commenta il flop di Renzi e Calenda alle europee

Nell’intervista pubblicata da Secolo d’Italia, Maurizio Gasparri commenta i risultati delle elezioni europee, lanciando una stoccata a Renzi e Calenda per il flop che hanno registrato nei consensi: “Sono due presuntuosi, anche se sinceramente pensavo che avrebbero superato il quorum. Renzi ha fatto il coniglio perché si è nascosto dietro il simbolo della Bonino, quella che aveva davvero i voti. Spero che vada a Bruxelles perché altrimenti resterebbe senatore e la sua è una presenza fastidiosa. Dopo tutto il casino che ha fatto Magi in Albania, a cui Renzi ha dato anche la solidarietà, neanche il superamento del quorum. A Renzi consiglio di non abbandonare la sua attività di conferenziere nei paesi arabi, credo che la politica non faccia più al caso suo, sembra un grillino allo sbando: è il nuovo Toninelli”. Alla domanda su cosa avrebbe sbagliato Calenda nella sua campagna elettorale, Gasparri risponde: “Si è illuso che i voti presi a Roma alle comunali fossero un plebiscito per lui, in realtà erano il frutto degli errori del centrodestra nella scelta del candidato Michetti: quei voti non erano suoi”.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print