Le scuole riaprono. Speranza esclude un nuovo lockdown

Ormai alle soglie di settembre, il grande quesito sulla riapertura delle scuole trova risposta nelle parole del ministro della salute, Roberto Speranza:

Vorrei trasmettere un messaggio di serenità: le scuole riapriranno il 7 a Bolzano, il 14 nella maggioranza delle regioni e il 24 in altre. Abbiamo messo ingenti risorse, i protocolli per riaprire in sicurezza sono pronti. Questa, per me, è la vera fine del lockdown”.

Il ministro sottolinea che l’utilizzo della mascherina sarà obbligatorio dai 6 anni in su e, in merito ad eventuali casi di contagio, afferma:

Studente o insegnante, la valutazione viene fatta dal dipartimento di prevenzione, a partire dal contact tracing. Così si decide come intervenire: tamponi, quarantena, eccetera. È chiaro che con un solo caso non si chiude la scuola.

Quanto all’acquisto dei nuovi banchi, Speranza ritiene positivo il rinnovo delle attrezzature scolastiche che, laddove garantiscano la distanza di un metro, permetteranno di non utilizzare la mascherina durante la lezione.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print