Fratelli d’Italia porta in Parlamento la proposta di legge sul presidenzialismo

Fratelli d’Italia porta in Parlamento la proposta di legge sul presidenzialismo a firma della leader di partito, Giorgia Meloni. La proposta non vede la luce per la prima volta ed è stata già oggetto di molte discussioni in commissione. Fratelli d’Italia denunciò come determinanti per la bocciatura le assenze della forzista Annagrazia Calabria e del leghista Ivan Invernizzi. «Oggi, in commissione Affari Costituzionali, non è passata la proposta di Fratelli d’Italia sul presidenzialismo. Ancora una volta altri hanno scelto i giochi di palazzo…», aveva scritto la Presidente FdI sui social.

Domani, dunque, la prova in aula. Pd, M5S e Leu sono e restano contrari alla riforma. Italia Viva invece ha una posizione diversa: il presidenzialismo infatti è una riforma condivisa anche dai renziani, ma non nella proposta avanzata da Fdi. “Domani in aula ci asterremo”, spiegano fonti Iv all’Adnkronos. A Montecitorio approda domani anche un’altra riforma: il ddl Fornaro, sulla modifica all’articolo 57 della Costituzione in materia di base territoriale per l’elezione del Senato della Repubblica.

Sulla questione, Giorgia Meloni ha postato una sorta di “avviso ai naviganti”. E, in tal caso, i naviganti sono gli alleati del centrodestra. «Domani alla Camera si voterà la mia proposta di legge sul presidenzialismo. È il momento di dire basta ai giochi di palazzo: siano gli italiani a scegliere il prossimo Presidente della Repubblica. Vedremo quanti in Aula avranno il coraggio di sostenerla. Non ci sono più scuse», ha concluso nel suo post la Meloni.

Come ha ribadito recentemente la stessa leader di FdI, «il presidenzialismo è la madre di tutte le riforme costituzionali. È lo strumento per rimettere al centro la volontà popolare e dire basta ai giochi di palazzo che espropriano gli italiani del loro diritto di scegliere da chi essere governati. In questi anni – ha detto la Meloni – FdI – ha portato avanti in ogni sede questa proposta, inserendola anche tra i punti qualificanti del programma con cui il centrodestra si è presentato alle elezioni politiche».

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print