Stabilimenti balneari: ipotesi di una nuova proroga sulle concessioni

Un emendamento di Fratelli d’Italia al decreto Milleproroghe sarebbe volto ad eliminare il termine del 31 dicembre 2023 ed estendere l’efficacia delle concessioni degli stabilimenti balneari fino al varo della riforma complessiva di settore.

L’emendamento mira a prorogare l’efficacia delle concessioni “fino all’approvazione della legge di riforma organica della relativa disciplina”, scavalcando il termine attualmente in vigore stabilito alla fine del 2023.

Il nuovo testo introduce un articolo sulla “cessazione di efficacia dei termini delle proroghe stabilite per le concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali per l’esercizio di attività turistico-ricreative e sportive nonché dei rapporti di gestione relativi ad attività con finalità turistico – ricreative e sportive”. Al momento, le concessioni demaniali e dei rapporti di gestione per finalità turistico-ricreative e sportive, in essere sulla base di proroghe o rinnovi, “continuano ad avere efficacia fino al 31 dicembre 2023, se in essere alla data di entrata in vigore della legge (sulla concorrenza, ndr.) sulla base di proroghe o rinnovi”.

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print