Le scuole Usa vogliono cambiare “mamma” in “genitore partoriente”

L’ideologia Gender si diffonde sempre di più nelle istituzioni scolastiche del mondo anglosassone e ora anche lì vorrebbero cancellare i termini “mamma” e “madre” per venire incontro alle richieste delle lobby LGBT.

La “National Education Association” (NEA) degli Stati Uniti ha infatti proposto una risoluzione per cambiare la parola “madre” nei contratti con “genitore partoriente” allo scopo di essere più “inclusivi” per la comunità LGBTQIA+.

Le risoluzioni della NEA, denominate New Business Item (NBI) rappresentano le opinioni e le convinzioni del sindacato degli insegnanti. Questa risoluzione sul cambio linguistico alla fine non è stata ancora portata ai voti.

FonteFox News

Condividi l'articolo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on print